Gli uffici pastorali > Caritas

 

 

Piazza Vittorio Emanuele II, 17 - 84013 CAVA DE' TIRRENI (SA)

 

 

 

 

Direttore: Prof. Rosario Pellegrino

 

COMMISSIONE CARITAS

Osservatorio delle povertà: dott.ssa Antonella Rispoli

Centro di ascolto: dott.ssa Antonella Rispoli

Casa d’Accoglienza Nazareth:Sig.Luigi Balestrino

Sportello legale: avv. Cristoforo Senatore

Sportello immigrati: dott. Salvatore Di Falco

Micro realizzazioni e sostegno a distanza: Suor Rosalinda Rocca, sig.ra Giovanna Valle

Progetto Policoro: sign.ne Nadia D’Amore e Lucia Apicella

Associazione Ubi Caritas…ONLUS: prof. Rosario Pellegrino

Laboratorio Caritas parrocchiali: prof. Rosario Pellegrino

 

Orari di apertura dell’ufficio

Lunedì : consulenza psicologica ore 9.30/10.30

Martedì: sportello immigrati ore 16.00/18.00, Prestito della Speranza ore 17.00/18.00

Mercoledì: sostegno a distanza ore 10.00/12.00

Giovedì: sportello legale ore 17.00/18.30

 

Centro d’Ascolto diocesano:

- lunedì h 10-12

      - mercoledì h 10-12

  - giovedì h 16-18

 - venerdì h 10-12

 

Tel. e fax 089.2965008

e-mail: caritasamalficava@libero.it

 

Caritas diocesana

La Caritas diocesana, strumento ufficiale della diocesi, è l’organismo Pastorale istituito dal Vescovo al fine di promuovere e coordinare, anche in collaborazione con altri organismi, iniziative creative ed assistenziali in forme consone ai tempi e ai bisogni, in vista dello sviluppo integrale dell’uomo, della giustizia sociale e della pace, con particolare attenzione agli ultimi e con prevalente funzione pedagogica.

Centro d'ascolto

Il Centro di ascolto della Caritas diocesana è il luogo privilegiato (perché consegnato dalla tradizione e confermato dall'esperienza) in cui si intessono relazioni con i poveri, maestri e pulpito del parlare e dell'agire di ogni Caritas.

Il Centro di ascolto fa dell'ASCOLTO il suo MODO PROPRIO di SERVIZIO. Il suo "fare" prevalente è l'ascolto, cuore della relazione di aiuto, dove chi ascolta e chi è ascoltato vengono coinvolti, con ruoli diversi, in un progetto che, ricercando le soluzioni più adeguate, punta a un processo di liberazione della persona dal bisogno.

Dall'Ascolto e dall'Accoglienza della persona conseguono le altre funzioni specifiche:

1. Presa in carico delle storie di sofferenza e definizione di un progetto di "liberazione".

2. Orientamento delle persone verso una rilettura delle reali esigenze e una ricerca delle soluzioni più indicate e dei servizi più adeguati presenti sul territorio.

3. Accompagnamento di chi sperimenta la mancanza di punti di riferimento e di interlocutori che restituiscano la speranza di un cambiamento, mettendo in contatto la persona con i servizi presenti sul territorio ed attivando tutte le risorse possibili.

4. Prima risposta per i bisogni più urgenti, sempre attraverso il coinvolgimento delle comunità parrocchiali e del territorio.

Laboratorio diocesano per la promozione delle Caritas parrocchiali

Il Laboratorio Promozione Caritas è un gruppo di lavoro stabile, composto da persone con competenze diverse, promosso e coordinato dalla Caritas diocesana, che opera attraverso un progetto di promozione e accompagnamento della testimonianza comunitaria della carità nelle parrocchie.

Il Laboratorio Promozione Caritas realizza la finalità di animare e sostenere la maturazione di stili di testimonianza comunitaria della carità nelle parrocchie attraverso l'avvio, la crescita, la formazione, la progettazione, la verifica e l'accompagnamento delle Caritas parrocchiali.

Osservatorio delle Povertà e delle Risorse

L'OPR ha una funzione esplicitamente pastorale. È uno strumento della chiesa diocesana affidato alla Caritas quale «strumento a disposizione della Chiesa locale, per aiutare la comunità cristiana a osservare sistematicamente le situazioni di povertà, di disagio, di emarginazione, di esclusione presenti sul territorio e le loro dinamiche di sviluppo, comunicando e rivolgendosi alla comunità ecclesiale e all'opinione pubblica, favorendo il coinvolgimento e la messa in rete dei diversi attori sociali impegnati sul territorio - verificare ed approfondire l'utilizzo delle risorse e stimolare eventuali proposte di intervento». (Cei, Nota pastorale "La Chiesa in Italia dopo Loreto", 1985)

Caritas parrocchiale

La Caritas parrocchiale è l'organismo pastorale istituito per animare la parrocchia, con l'obiettivo di aiutare tutti a vivere la testimonianza, non solo come fatto privato, ma come esperienza comunitaria, costitutiva della Chiesa. L'idea stessa di Caritas parrocchiale esige, pertanto, una parrocchia "comunità di fede, preghiera e amore".

La Caritas parrocchiale è un gruppo di persone che aiuta il parroco sul piano dell'animazione alla testimonianza della carità più che su quello operativo di servizio ai poveri. L'obiettivo principale è partire da fatti concreti - bisogni, risorse, emergenze - e realizzare percorsi educativi finalizzati al cambiamento concreto negli stili di vita ordinari dei singoli e delle comunità/gruppi, in ambito ecclesiale e civile (animazione).

 

MATERIALE SCARICABILE

SOSTEGNO ALLA CARITAS DIOCESANA MEDIANTE IL 5xMILLE

 

 

SOSTIENI LA CARITAS DIOCESANA DI AMALFI-CAVA CON LA TUA DICHIARAZIONE DEI REDDITI. NON TI COSTA NULLA!! Un gesto semplice che contribuirà a sostenere gli uomini, le donne che ogni giorno ascoltiamo. Dove ci sono persone in difficoltà, dove si lavora per prevenire l’emergenza: lì si trova Caritas. Oggi tante sono le persone colpite dalla povertà che significa carenza di beni materiali ma anche sofferenza del corpo e dello spirito. Il primo obiettivo di Caritas è accogliere, ascoltare, accompagnare, fornire aiuto rapido, efficace ed oggettivamente adeguato nei momenti difficili della vita. Offriamo sostegno alla persona, senza chiederle da dove provenga, quale sia la sua religione o ideologia. Al servizio di chi è povero, debole, svantaggiato ed emarginato, mettiamo a disposizione la nostra umanità. Con le tue tasse, puoi sostenere le molteplici attività della Caritas di Amalfi-Cava! Solo se lo desideri, il 5 x mille delle tasse che verserai può essere destinato alla Caritas. Allo stesso modo, il tuo 8 x mille potrà essere destinato alla Chiesa cattolica. Il codice fiscale dell’Associazione Ubi Caritas onlus è: 95088070651

 

[locandina]  [notiziario 5xmille]

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

FORMAZIONE AL VOLONTARIATO

 

“RelAzione” è lo slogan che la Caritas Diocesana di Amalfi-Cava, in collaborazione con la Regione Campania, ha scelto per un corso di formazione al volontariato teorico-pratico. La partenza del corso è prevista per il 24 maggio. Il corso è diretto a formare quanti vogliono dedicare il proprio tempo a favore dei minori e degli anziani.

Infatti è fondamentale recuperare una centralità dei minori e degli anziani nella società attuale affinché possano sentirsi parte integrante di una società che rispetta il valore della diversità e favorisce il discorso della promozione umana.

Il corso prevede ore in aula e ore di tirocinio che consentiranno al corsista di sperimentare quanto appreso in teoria.

Alla fine verrà rilasciato un attestato da parte della Caritas Diocesana di Amalfi – Cava de’ Tirreni.

Gli incontri si terranno il sabato dalle ore 16,00 alle ore 18,00, solo un incontro di venerdì dalle ore 16.00 alle ore 18.00 presso il Centro Servizi Caritas Diocesana “Domus Caritatis” sito in Piazza Vittorio Emanuele II, 17 - Cava de’ Tirreni (alle spalle del Duomo, accanto alla villetta).

Le iscrizioni dovranno pervenire presso la sede della Caritas (Piazza Vittorio Emanuele II, 17 - Cava de’ Tirreni) entro il  22/05/2014, il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e il giovedì dalle ore 16.00 alle ore 18.00 tel. 089/2965008, e-mail caritasamalficava@libero.it.  

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

GIORNATA DI RACCOLTA TELEFONINI

 

L’Arcidiocesi di Amalfi-Cava de’ Tirreni promuove per domenica 4 maggio la giornata diocesana di raccolta dei telefonini usati per finanziare la realizzazione di cucine sociali in Ciad. La campagna punta a conseguire un obiettivo ambientale ed uno sociale. Bisognerà donare il cellulare intero, provvisto della sola batteria. La raccolta avverrà nelle parrocchie. Lo scopo della campagna consiste nel convertire i vecchi apparecchi in risorse e sostenere così un progetto di cooperazione nel Ciad per la realizzazione di cucine solari utilizzate da 300 comunità. I benefici per l’ambiente in Ciad sono tanti: con l’utilizzo dell’energia solare per la preparazione dei pasti, le famiglie non sono più costrette alla ricerca quotidiana della legna, rallentando così il processo di desertificazione, che colpisce da tempo tutta la regione del Sahel. I cellulari donati vengono inviati ad una società specializzata di Londra, che smaltisce i telefonini garantendo la gestione delle componenti più inquinanti. Con l’adesione alla campagna il donatore contribuisce alla realizzazione di due obiettivi. Innanzitutto l’Obiettivo Ambientale: il donatore contribuisce al riuso di cellulari che possono essere riparati prima che sia concluso il loro ciclo vitale. Il riuso permette di rallentare lo sfruttamento di risorse minerarie e di risparmiare energia che ha costi minori rispetto al riciclo, considerato come ultimo stadio di vita del cellulare. Ed ancora, l’Obiettivo sociale: i contributi derivanti dai cellulari donati andranno a sostenere il progetto “Cucine Solari” in Ciad. La tecnologia può avere un’anima sociale che coniuga intenti etici con progetti di sviluppo sostenibile e rispetto ambientale, poiché nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma anche per quanto riguarda la tecnologia “mobile”. L’importante è che il donatore prelevi dal telefono la scheda SIM, cancelli i dati personali sul cellulare e doni esclusivamente il proprio cellulare intero, di qualsiasi marca e modello, provvisto della sola batteria. La raccolta esclude qualsiasi altro accessorio (carica batterie, auricolari, fili elettrici e così via). La raccolta avviene presso le parrocchie.

PER INFO E CONTATTI:
Caritas diocesana, Piazza Vittorio Emanuele II, 17, Cava de’ Tirreni (tel. 089.2965008, e-mail: caritasamalficava@libero.it).

 

COMUNICATO STAMPA

LABORATORIO TEATRALE

“Talenti senza tempo”

 La Caritas diocesana da tempo svolge attività a favore degli anziani con lo scopo di prevenire l’emarginazione, la solitudine e l’inattività delle persone della terza età. L'invecchiamento determina inevitabilmente una compromissione progressiva dell'autonomia che comporta per l'anziano il rischio di isolamento e di perdita delle relazioni sociali. Nella società odierna l’esclusione degli anziani dalla partecipazione alla vita attiva ha prodotto una dipendenza dalla televisione (è comunemente noto che molti anziani trascorrono molte ore al giorno davanti al televisore) come naturale compenso alla solitudine, conseguente alla mancanza di compagnia, di dialogo, di confronto. Pertanto, nell’ambito del progetto ”Domus Caritatis 2” è stato promosso un laboratorio teatrale dal titolo “Talenti senza tempo”, strumento di supporto per mantenere attiva la memoria verbale e motoria nell’anziano, ma anche per sostenere il buon umore e la fiducia in sé attraverso occasioni che consentono di percepirsi ancora capaci di integrarsi all’interno di un’attività condivisa in gruppo. La fase finale del laboratorio culminerà  sabato 3 maggio alle ore 18:00 presso il teatro del seminario in p.zza Duomo, con la rappresentazione di due notigeneri teatrali napoletani: “Filumena Marturano”commedia  scritta nel 1946 da Eduardo De Filippo e lo “Zappatore” del 1980 con Mario Merola.

Accorrete numerosi!

[locandina]