menu chiudi menu

S. Messa nella Terza Domenica di Avvento “Gaudete” /C – 12 dicembre 2021

Nella nostra Arcidiocesi si celebra oggi la Giornata Caritas per la Raccolta Diocesana di Solidarietà.

Dopo i testi della Messa, troverete una selezione di canti consigliati per la Celebrazione.

«Gaudete in Domino sempre… Dominus prope»! «Rallegratevi sempre nel Signore… il Signore è vicino». Con questo invito alla gioia, rivolto da Paolo alla Chiesa di Filippi, si apre questa Terza Domenica di Avvento. Gioia di vedere la nostra speranza riprendere vita, gioia di coglierne i segni, anche se tenui. Gioia di sapere che il Signore viene a noi in questa Eucaristia che siamo pellegrini, colmati della sua presenza. Inoltre, la Liturgia di oggi ci presenta nuovamente la figura di Giovanni il Battista, che indica la giustizia e la carità come le vie per prepararsi alla venuta del Messia. In questo clima di gioia, su proposta dell’Arcivescovo e della Caritas Diocesana, come comunità parrocchiale viviamo la giornata diocesana per l’Avvento di Fraternità 2021: ascolto, accoglienza, attenzione, preghiera e gesti concreti per sostenere anche la gioia dei nostri fratelli meno fortunati. Con gioia ed esultanza andiamo incontro al Signore che viene!

RITI DI INTRODUZIONE

ANTIFONA D’INGRESSO

Rallegratevi sempre nel Signore, ve lo ripeto:
rallegratevi. Il Signore è vicino! (Cf. Fil 4,4.5)

C. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
A. Amen.

C. La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l’amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo siano con tutti voi.
A. E con il tuo Spirito.

ATTO PENITENZIALE
C. Fratelli e sorelle, per celebrare degnamente i santi misteri, riconosciamo i nostri peccati.

Confesso a Dio onnipotente e a voi, fratelli e sorelle,
che ho molto peccato
in pensieri, parole, opere e omissioni,
per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa.
E supplico la beata sempre Vergine Maria,
gli angeli, i santi e voi, fratelli e sorelle,
di pregare per me il Signore Dio nostro.


C. Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna.
A. Amen.

Kyrie, eleison.
Kyrie, eleison.
Christe, eleison.
Christe, eleison.
Kyrie, eleison.
Kyrie, eleison.

(non si dice il Gloria)

COLLETTA

Guarda, o Padre, il tuo popolo,
che attende con fede il Natale del Signore,
e fa’ che giunga a celebrare con rinnovata esultanza
il grande mistero della salvezza.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, …

Oppure (per l’anno C):

O Dio, fonte di vita e di gioia,
rinnovaci con la potenza del tuo Spirito,
perché, affrettandoci sulla via dei tuoi comandamenti,
portiamo a tutti gli uomini
il lieto annuncio del Salvatore,
Gesù Cristo tuo Figlio.
Egli è Dio, e vive e regna con te,
nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.
Amen.

LITURGIA DELLA PAROLA

PRIMA LETTURA

Dal libro del profeta Sofonìa

Il Signore esulterà per te con grida di gioia. (Sof 3,14-18)

Rallègrati, figlia di Sion,
grida di gioia, Israele,
esulta e acclama con tutto il cuore,
figlia di Gerusalemme!
Il Signore ha revocato la tua condanna,
ha disperso il tuo nemico.
Re d’Israele è il Signore in mezzo a te,
tu non temerai più alcuna sventura.
In quel giorno si dirà a Gerusalemme:
«Non temere, Sion, non lasciarti cadere le braccia!
Il Signore, tuo Dio, in mezzo a te
è un salvatore potente.
Gioirà per te,
ti rinnoverà con il suo amore,
esulterà per te con grida di gioia».

Parola di Dio.
Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE (Is 12)

Rit: Canta ed esulta, perché grande in mezzo a te è il Santo d’Israele.

Ecco, Dio è la mia salvezza;
io avrò fiducia, non avrò timore,
perché mia forza e mio canto è il Signore;
egli è stato la mia salvezza.

Attingerete acqua con gioia
alle sorgenti della salvezza.
Rendete grazie al Signore e invocate il suo nome,
proclamate fra i popoli le sue opere,
fate ricordare che il suo nome è sublime.

Cantate inni al Signore, perché ha fatto cose eccelse,
le conosca tutta la terra.
Canta ed esulta, tu che abiti in Sion,
perché grande in mezzo a te è il Santo d’Israele.

SECONDA LETTURA

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Filippési

Il Signore è vicino! (Fil 4,4-7)

Fratelli, siate sempre lieti nel Signore, ve lo ripeto: siate lieti. La vostra amabilità sia nota a tutti. Il Signore è vicino!
Non angustiatevi per nulla, ma in ogni circostanza fate presenti a Dio le vostre richieste con preghiere, suppliche e ringraziamenti.
E la pace di Dio, che supera ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e le vostre menti in Cristo Gesù.

Parola di Dio.
Rendiamo grazie a Dio.

Canto al Vangelo

Alleluia, alleluia.
Lo Spirito del Signore è sopra di me,
mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio. (Is 61,1)
Alleluia.

VANGELO

E noi che cosa dobbiamo fare? (Lc 3,10-18)

Il Signore sia con voi.
E con il tuo Spirito.
Dal Vangelo secondo Luca.

Gloria a te, o Signore.

In quel tempo, le folle interrogavano Giovanni, dicendo: «Che cosa dobbiamo fare?». Rispondeva loro: «Chi ha due tuniche, ne dia a chi non ne ha, e chi ha da mangiare, faccia altrettanto».
Vennero anche dei pubblicani a farsi battezzare e gli chiesero: «Maestro, che cosa dobbiamo fare?». Ed egli disse loro: «Non esigete nulla di più di quanto vi è stato fissato».
Lo interrogavano anche alcuni soldati: «E noi, che cosa dobbiamo fare?». Rispose loro: «Non maltrattate e non estorcete niente a nessuno; accontentatevi delle vostre paghe».
Poiché il popolo era in attesa e tutti, riguardo a Giovanni, si domandavano in cuor loro se non fosse lui il Cristo, Giovanni rispose a tutti dicendo: «Io vi battezzo con acqua; ma viene colui che è più forte di me, a cui non sono degno di slegare i lacci dei sandali. Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco. Tiene in mano la pala per pulire la sua aia e per raccogliere il frumento nel suo granaio; ma brucerà la paglia con un fuoco inestinguibile».
Con molte altre esortazioni Giovanni evangelizzava il popolo.

Parola del Signore.
Lode a te, o Cristo.

PROFESSIONE DI FEDE

Credo in un solo Dio,
Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra
,
di tutte le cose visibili e invisibili.
Credo in un solo Signore, Gesù Cristo,
unigenito Figlio di Dio, nato dal Padre prima di tutti i secoli.
Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero;
generato, non creato; della stessa sostanza del Padre;
per mezzo di lui tutte le cose sono state create.
Per noi uomini e per la nostra salvezza discese dal cielo;
(a queste parole tutti si inchinano)
e per opera dello Spirito Santo
si è incarnato nel seno della Vergine Maria e si è fatto uomo.
Fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato, morì e fu sepolto.
Il terzo giorno è risuscitato, secondo le Scritture;
è salito al cielo, siede alla destra del Padre.
E di nuovo verrà, nella gloria, per giudicare i vivi e i morti,
e il suo regno non avrà fine.
Credo nello Spirito Santo, che è Signore e da la vita,
e procede dal Padre e dal Figlio

e con il Padre e il Figlio è adorato e glorificato
e ha parlato per mezzo dei profeti.
Credo la Chiesa, una, santa, cattolica e apostolica.
Professo un solo battesimo per il perdono dei peccati.
Aspetto la risurrezione dei morti
e la vita del mondo che verrà.
Amen.

PREGHIERE DEI FEDELI

C. Il Signore Gesù viene a salvarci e a portarci la sua pace. Nell’attesa della sua venuta, chiediamo al Padre dei cieli di colmare di speranza e di gioia i nostri cuori con la presenza del suo santo Spirito.

L. Ripetiamo insieme: Venga il tuo regno di gioia, Signore.

1. Per il papa, i vescovi, i presbiteri e i diaconi: sostenuti dalla preghiera dell’intero popolo di Dio, siano solleciti nell’indicare la via della pace e della gioia. Preghiamo.

2. Per quanti sono alla ricerca del senso della vita: scoprano la bellezza del disegno di Dio e rispondano con animo generoso alla loro vocazione. Preghiamo.  

3. Per coloro che soffrono nella miseria e nella solitudine: non siano abbandonati a se stessi, ma avvertano nella testimonianza d’amore dei fratelli la vicinanza del Signore che viene. Preghiamo.  

4. Per le nostre comunità: la venuta del Signore rinnovi i cuori e li disponga a un autentico rinnovamento spirituale, con opere di giustizia, di carità e di pace. Preghiamo.  

5. Per noi tutti: lo Spirito Santo ci conceda la grazia di collaborare alla crescita del Regno e di camminare con cuore libero e ardente incontro al Signore che viene. Preghiamo.

6. La Chiesa, chiamata ad annunciare la gioia dell’esistenza di Dio che ama tutti gli uomini, sappia accompagnare ogni persona che vive nella fatica delle povertà materiali, relazionali ed interiori perché su tutti possa nascere il sole di giustizia, Gesù nostro Signore. Preghiamo.

7. Perché ogni cristiano e ogni famiglia cristiana si prepari a vivere il Natale condividendo con chi è solo, povero, ammalato e sofferente un po’ delle proprie risorse economiche, di tempo, di vicinanza e attraverso di queste la gioia della venuta di Gesù, che per tutti gli uomini è il dono più grande. Preghiamo.

C. O Dio, Padre dei poveri, guarda con bontà i nostri cuori: purificali con il tuo amore, perché esultino nello Spirito per la venuta del nostro Salvatore. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.
Amen.

LITURGIA EUCARISTICA

PREGHIERA SULLE OFFERTE

Sempre si rinnovi, o Signore,
l’offerta di questo sacrificio
che attua il santo mistero da te istituito,
e con la sua divina potenza
renda efficace in noi l’opera della salvezza.
Per Cristo nostro Signore.
Amen.

RITI DI COMUNIONE

PREGHIERA DEL SIGNORE

Padre nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà,
come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non abbandonarci alla tentazione,
ma liberaci dal male.

ANTIFONA DI COMUNIONE

Dite agli smarriti di cuore: «Coraggio, non temete!
Ecco il vostro Dio. Egli viene a salvarvi». (Cf. Is 35,4)

Oppure (per l’anno C):
Tiene in mano la pala per pulire la sua aia
e per raccogliere il frumento nel suo granaio. (Lc 3,17)

RINGRAZIAMENTO ALLA COMUNIONE
G – O Gesù, Figlio di Dio e nostro Salvatore, noi ti attendiamo con trepidazione e con intenso desiderio perché crediamo che Tu ci porterai la tua gioia a cui tanto aspiriamo. Attraverso il tuo precursore Giovanni ci proponi gesti concreti di conversione. Aiutaci a compierli con decisione e generosità, nella certezza di contribuire a farti spazio in noi e anche nei nostri fratelli. La giornata diocesana per l’Avvento di Fraternità ci aiuterà, tramite l’azione pedagogica e di animazione della Caritas, di venire incontro ai nostri fratelli meno fortunati. All’uscita della chiesa ci saranno dei cestini per raccogliere delle offerte da destinare alle famiglie oppure ai singoli della nostra Arcidiocesi che, anche per causa del Covid-19, hanno difficoltà a pagare il fitto, le utenze, le visite mediche o ad acquistare gli alimenti. I gesti di solidarietà e di condivisione che col tuo aiuto riusciremo a compiere, siano un dono gradito che offriamo a Te e alla tua dolcissima Madre, Maria.

PREGHIERA DOPO LA COMUNIONE

Imploriamo, o Signore, la tua misericordia:
la forza divina di questo sacramento
ci purifichi dal peccato
e ci prepari alle feste ormai vicine.
Per Cristo nostro Signore.
Amen.

CANTI CONSIGLIATI

Canto di ingresso

IL SIGNORE È VICINO

Il Signore è vicino, rallegratevi in lui, Alleluia!
Rallegratevi, rallegratevi, rallegratevi, alleluia!


Si rallegri il deserto e gioisca la terra:
spunterà come un fiore la venuta di Dio.
Si rallegrino gli umili e smarriti di cuore:
il Signore è potente lui che fa grandi cose.

Si rallegrino i poveri e con loro gli oppressi:
viene un giorno di grazia, di vittoria e giustizia.
Si rallegri chi ha fame e chi ha sete di Dio:
una mensa abbondante gli prepara il Signore.

Si rallegri chi è cieco si apriranno i suoi occhi
ed il muto sia pronto a cantare di gioia.
Si rallegri chi è sordo udirà la notizia
e lo zoppo stia in piedi danzerà per la festa.

Si rallegrino i giovani e gli anziani e i bambini:
si daranno tutti la mano annunciando la pace.
Si rallegri il credente e ogni uomo che attende:
la salvezza è vicina a chi cerca il Signore.

Canto di Offertorio

GIOVANNI

Voce di uno che grida nel deserto :
“Convertitevi, il regno è qui.
Preparate la via del Signore,
raddrizzate i suoi sentieri”.

RIT. ALLELUJA, ALLELUJA,
       VIENE IL SIGNORE, ALLELUJA.
       PREPARATE UNA STRADA  NEL DESERTO,
       PER IL SIGNORE CHE VIENE.


E venne un uomo e il suo nome era Giovanni,
lui testimone della luce di Dio;
come una lampada che rischiara il buio,
egli arde nell’oscurità.
RIT.

Ecco io mando il mio messaggero
dinanzi a me, per prepararmi la via,
per ricondurre i padri verso i figli,
con lo spirito di Elia.
RIT.

Canti alla Comunione

LO SPIRITO DEL SIGNORE

RIT. LO SPIRITO DEL SIGNORE È SU DI ME,
      LO SPIRITO CON L’UNZIONE MI HA CONSACRATO,
      LO SPIRITO MI HA MANDATO AD ANNUNZIARE AI POVERI
      UN LIETO MESSAGGIO DI SALVEZZA.


Lo Spirito di Sapienza è su di me,
per essere luce e guida sul mio cammino,
mi dona un linguaggio nuovo
per annunziare agli uomini,
la tua Parola di salvezza.
RIT.

Lo Spirito di fortezza è su di me,
per testimoniare al mondo la Sua Parola,
mi dona il Suo coraggio
per annunciare al mondo
l’avvento glorioso del tuo regno.
RIT.

Lo Spirito del timore è su di me,
per rendermi testimone del Suo perdono
purifica il mio cuore
per annunciare agli uomini
le opere grandi del Signore.
RIT.

Lo Spirito della pace è su di me
e mi ha colmato il cuore della Sua gioia,
mi dona un canto nuovo
per annunziare al mondo
il giorno di grazia del Signore.
RIT.

Lo Spirito dell’Amore è su di me,
perché possa dare al mondo la mia vita
mi dona la Sua forza
per consolare i poveri,
per farmi strumento di salvezza.
RIT.

Canto finale

MARIA PORTA DELL’AVVENTO

Maria , tu porta dell’Avvento, Signora del silenzio, sei chiara come aurora, in cuore hai la Parola .

Rit. Beata, Tu hai creduto! Beata, Tu hai creduto.

Maria, tu strada del Signore, maestra nel pregare, fanciulla dell’ attesa, il Verbo in te riposa. (rit.)

Maria, tu madre del Messia per noi dimora sua, sei arca dell’Alleanza, in te Dio è presenza. (rit.)

10/12/2021 | Liturgia del Giorno | Commenti disabilitati su S. Messa nella Terza Domenica di Avvento “Gaudete” /C – 12 dicembre 2021

I commenti sono chiusi.